Manduria (TA)
direzione.teatromagazine@gmail.com

INTRODUCING

INTRODUCING

Il Quinto Elemento

Etichetta discografica: Filibusta Records

Anno produzione: 2020

di Stefano Dentice

Un quintetto tutto “rosa”, che canta a cappella, creando raffinati e interessanti intarsi armonici, oltre a dar vita a un maliardo intreccio di suoni e sgargianti colori. Introducing segna il debutto discografico de Il Quinto Elemento, ardimentosa formazione vocale composta da Irene Giuliani, Mya Fracassini, Elisa Mini, Paola Rovai e Stefania Scarinzi. Nove i brani che costituiscono la tracklist, fra cui solo Introducing Quinto Elemento (Irene Giuliani), Anatrolley (Stefania Scarinzi) e Farnetico (Irene Giuliani) sono composizioni originali, mentre You’re Everything (PotterCorea), Eu Sei Que Vou Te Amar (De MoraesJobim), Al Tramonto (De VitoTowner), Wannabe (Spice Girls), Acido (Accusani) e Over The Rainbow (ArlenHarburg) completano il CD. Gli arrangiamenti sono tutti a cura di Irene Giuliani. Introducing Quinto Elemento, come indica lo stesso titolo, è una divertente introduzione del quintetto, in cui vengono presentate le cinque protagoniste. Il mood del brano è policromo, soprattutto dal punto di vista stilistico, visto e considerato che si passa da fugaci incursioni nel free, per poi virare verso il jazz, addirittura verso la classica, dal rock alla musica etnica, il tutto con grande disinvoltura, naturalezza e sorprendente eclettismo. Il climax di Anatrolley è ipnotico, tensivo, pullulante di inebrianti asperità armoniche, quantomeno nelle prime misure. Poi la composizione si snoda in direzione swing, adornata da un brillante scat, dal vocalese e da un accattivante vamp, il tutto ottimamente armonizzato e impreziosito da un sapiente utilizzo della dinamica. In Farnetico il quintetto gioca armonicamente, omaggiando in modo spassoso svariati generi musicali, ossia: jazz, musica rinascimentale, folk bulgaro e samba. Inoltre, carina e simpatica la brevissima citazione di I’ve Got Rhythm, famosissima composizione autografata dall’immenso George Gershwin, divenuta uno standard jazz, nonché considerato fulgido archetipo di una struttura formale tipica della tradizione jazzistica denominata rhythm changes (oppure anatole). Introducing è un album dall’estrema piacevolezza d’ascolto, degno di nota non solo per le indubitabili qualità delle cinque cantanti (che dialogano, oltre a cantare, nel bel mezzo dei brani), ma anche per quel senso di leggerezza, divertissement, solarità e, soprattutto, ironia e umorismo, due reali valori aggiunti che rendono ancor più interessante questo nuovo progetto discografico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *