Manduria (TA)
direzione.teatromagazine@gmail.com

Mi chiamava principessa

Mi chiamava principessa

“Mi chiamava principessa…”

è un reading teatro che parla delle donne che non hanno più voce: le vittime dei cosiddetti femminicidi che oggi più che mai – e sempre di più – occupano le pagine di cronaca. L’evento è di particolare impatto emotivo

PROGETTO “DONNE UILT”
Coordinatrice : Stella Paci
Promotrici: Loretta Giovannetti, Antonella Pinoli, Carmen Sigillò, Marina Lupo. Elena Fogarizzu

Il seguente Progetto, denominato “DONNE UILT” ,nasce dalla volontà di
alcune donne associate UILT , sia esse componenti del Consiglio Direttivo ,
sia esse investite di cariche nelle proprie e rispettive regioni, di istituire un
Gruppo in seno all’Unione UILT composto da Donne per le Donne.
Il Progetto ha la finalità di denunciare, affrontare (e nello stesso tempo
sensibilizzare in ogni ambito nazionale della nostra Unione), una tematica
sociale di notevole valenza e drammatica diffusione: la violenza sulle
donne.
Questa progettualità va concretizzata in molti modi: per esempio…
mediante la lettura di testi inerenti la tematica in luoghi pubblici
come Scuole , Manifestazioni Culturali, Eventi sociali….
testimoniare e comunicare “contro ogni violenza sulle donne”,in
qualunque altro luogo si ritenga opportuno ed efficace
con spettacoli e/o performance, materiali video e forme artistiche,
dal contenuto atto a segnalare le dolorose sfaccettature di questa
violenza spesso sottesa e sempre distruttiva.

Basta anche con la paura e col silenzio!

Noi siamo contro ogni violenza sulle Donne!

Si auspicano interventi anche a sostegno e per dare visibilità e
forza, ad Attività ed Eventi organizzati da Associazioni che si
occupano di violenza sulle donne che sostengono e aiutano chi
deve trovare il coraggio di uscire da una prigione mentale di filo
spinato.
Al Progetto possono aderire Associate UILT che mostrino interesse
e intenzione a promuovere l’obiettivo e la finalità del progetto
stesso.

Il Coordinamento del Progetto sarà di competenza delle donne
UILT promotrici del Progetto stesso, che si occuperanno di
divulgare i testi, di mantenere il focus sull’obiettivo sociale
((Teatro delle Comunità) e di creare una rete stimolante e
collaborativa con tutte le regioni UILT.
Sarà cura di ogni associata UILT aderente a questo Progetto,
promuovere queste attività, nelle forme più svariate, ma coerenti
con la tematica che tanto ci preme e coinvolgere associate UILT
nella propria regione di appartenenza per avere più forza e dare
voce a chi non può più parlare o non ne ha la forza…
Le attività sotto l’egida del progetto DONNE UILT , verranno
evidenziate con il logo “DONNE UILT” ( attualmente in
elaborazione grafica) e saranno promosse e divulgate anche dal
Direttivo Nazionale UILT come voce del Teatro sociale e di
Comunità e dal Direttore del Centro Studi UILT

Il Progetto “DONNE UILT” ha il solo scopo di dar voce a quelle
donne che non possono più farlo e sensibilizzare la cultura

della NON VIOLENZA ALLE DONNE.

…..Sogno un mondo in cui gli uomini non usano violenza sulle
donne. E le donne non perdonano gli uomini che usano violenza su
di loro. E la società non chiude gli occhi vestendosi di
indifferenza…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *