Manduria (TA)
direzione.teatromagazine@gmail.com

PRòSOPO PROJECTC

PRòSOPO PROJECTC

Pròsopo Project

Spazio di Vita, Terre di Maschere

A cura diNeamera Compagnia Teatrale e

Open Cooperativa sociale

Spettacoli Teatrali

Dal 3 al 17 Maggio 2019 al Parco Palmieri – Martignano (LE)

www.prosopoproject.it

La Compagnia Teatrale Neamera, in collaborazione con la Cooperativa sociale Open di Parco Palmieri, nell’ambito di “Pròsopo Project – Spazio di Vita, Terre di Maschere”, per la seconda annualitàdel progettopresenta la rassegna teatrale 2019.

“PRÒSOPO PROJECT” della Compagnia Teatrale Neameratra i 62 vincitori del bando nazionale FUNDER35, vuole dare rilievo all’uso e alla conoscenza delle maschere nella Grecìa Salentina, un’area di tradizioni carnevalesche arcaiche. Si tratta di un’iniziativa inedita a livello nazionale che attraverso una prospettiva teatrale, antropologica e artigianale ha promosso e curerà fino al prossimo autunno, una serie di eventi culturali come spettacoli, convegni, esposizioni con maestri del panorama internazionale. Tutte le attività sono tese a favorire uno straordinario scambio culturale per la comunità locale, in particolare per i giovani, con processi di apprendimento che vedono una ricca rete di partner istituzionali e territoriali.

Ad aprire la rassegna teatrale,venerdì 3 maggio alle ore 21,00, sarà lo spettacolo di Medie Maschere Espressive e Teatro di Figura Gli Ultimi Romantici della Compagnia Teatrale Neamera, scritto, diretto ed interpretato da Diana Costae Pablo Durán Rojas. La notizia dell’espropriazione della casa sconvolge la vita di una modesta famiglia. In una realtà colpita dalla crisi e dalla mancanza di lavoro si cerca aiuto e appoggio nella benevolenza del nonno, figura di riferimento in qualunque nucleo familiare. Come comunicare l’inquietudine della precarietà che si vive quotidianamente? Come far comprendere a una generazione così lontana e diversa le paure e i rischi di una società, quella attuale, instabile e continuamente mutevole? Dinanzi ad un futuro incerto la scelta di costruire e tenere unita una famiglia diventa un atto di coraggio. Mediante una precisa stilizzazione del movimento, un sottile supporto nelle dinamiche degli animali e attraverso il funzionamento scenico del lavoro con maschera si è tessuta la drammaturgia fisica e corporale di questa famiglia, realizzando in maniera creativa, precisa e poetica un linguaggio diretto e accessibile a tutti.

Venerdì 10 maggio alle 21,00,la compagnia italo-spagnola Teatro Strappato conCecilia ScrittoreeVene Vieitez, presenteranno Betún.Betún é un bambino di strada, uno di tanti milioni, senza nessuno, senza niente. La sua storia è una poesia sul vuoto, che riesce a colmare di emozione il cuore del pubblico. La sua storia è del colore della sua casa, della sua vita, è una favola nera di sogni e realtá. Questo spettacolo non si divide in atti né scene, ma in 4 sogni e 5 realtá che ci mostrano il viaggio verso l’inferno di un bambino condannato alla strada. Una breve poesia teatrale su una cruda e sconcertante realtá che opprime troppi bambini nel mondo.

Teatro Strappato presenta un indimenticabile spettacolo di maschere senza parole, ma con un grande significato, una favola teatrale che si materializza e svanisce dinanzi al pubblico. Immagini portate e poi spazzate via dal vento, che lasciano ricordi indimenticabili.

 

A chiudere la rassegna ci sarà dalla Spagna la Escuela Internacional de Teatro Arturo Bernalcon La gran Familia,un lavoro di creazione con Maschere Espressive che rappresentano cinque archetipi. Uno spettacolo che indaga la complessità delle relazioni familiari nella cultura mediterranea. La madre come centro emotivo del nucleo, il padre come pilastro dell’economia, i nonni emotivamente abbandonati e i bambini smarriti e senza scopo. Questi sono alcuni dei ruoli che rifiutano di evolversi di generazione in generazione e che generano la maggioranza dei conflitti. La gran Familia sarà una commedia esilarante e una tragedia sconsolata. Estrema, intensa ed emotiva… come le “buone” famiglie mediterranee.

 

Repliche

Grazie alla collaborazione dell’Istituto Comprensivo di Calimera, Martignano e Caprarica di Leccee al sostegno del Comune di Martignano saranno previste due repliche mattutine gratuite riservate agli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di Martignano che assisteranno rispettivamente allo spettacolo Il baule dei buffoni,un affascinante viaggio attraverso la storia del teatro comico di Teatro Strappato,e La gran Familia della Escuela Internacional de Teatro Arturo Bernal.

 

PROGRAMMA SINTETICO

Pròsopo Project – Spazio di Vita, Terre di Maschere

A cura di Neamera Compagnia Teatrale e Cooperativa sociale Open di Parco Palmieri

 

Venerdì 3 Maggio 2019 – ORE 21.00
GLI ULTIMI ROMANTICI – Neamera Compagnia Teatrale, Italia
Parco Turistico Culturale Palmieri – Palazzo Palmieri
Ingresso: 7,00 adulti – 3,00 bambini – Posti limitati, gradita prenotazione

Venerdì 10 Maggio 2019 – ORE 21.00
BETÚN – Teatro Strappato, Italia/Spagna
Parco Turistico Culturale Palmieri – Palazzo Palmieri
Ingresso: 7,00 adulti – 3,00 bambini – Posti limitati, gradita prenotazione

Venerdì 17 Maggio 2019 – ORE 21.00
LA GRAN FAMILIA – Escuela Internacional de Teatro Arturo Bernal, Spagna
Parco Turistico Culturale Palmieri – Palazzo Palmieri
Ingresso: 7,00 adulti – 3,00 bambini – Posti limitati, gradita prenotazione

 

 

INFO e BIGLIETTERIA

Compagnia Teatrale Neamera: Tel. 349.4242921 – neamera.teatro@gmail.com

 

Info Point di Parco Palmieri

A cura di Cooperativa sociale Open

Palazzo Palmieri – Piazza Palmieri 12 – Martignano (Le)

Tel. 389.5544424 – 392.3309993 – info@parcopalmieri.it

www.prosopoproject.it – @prosopoproject – #prosopoproject

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *